Ambiente, a Giffoni “corto” per raccontare sostenibilità

Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 26 lug. (askanews) - Un 'corto' per raccontare la sostenibilità. E' "Quel che resta", opera voluta da Conai (Consorzio nazionale imballaggi) e presentata in occasione di Giffoni Next Generation, l'evento sull'innovazione organizzato nell'ambito del Giffoni Film Festival.

Prodotto da Giffoni Innovation Hub con la regia di Domenico Onorato e la sceneggiatura di Manlio Castagna, il cortometraggio racconta un mondo distopico, dove le differenze sociali sono enfatizzate da scelte di costumi e scenografia, e dove il riutilizzo del cibo genera ricchezza e convivialità, annullando le differenze. L'intento del corto è quello di rappresentare in maniera metaforica come i rifiuti, gli avanzi, possano rinascere a nuova vita.

"Siamo contentissimi di tornare a Giffoni - commenta Luca Ruini, presidente di Conai -. Durante i giorni del Festival la città diventa un vero polo di attrazione in cui entertainment e cultura si incontrano con risultati sempre sorprendenti. Per questo siamo ancora più felici di tornare a presentare qualcosa di nostro: un cortometraggio che è il punto di arrivo di un lungo percorso fatto con Giffoni Innovation Hub e con uno straordinario gruppo di ragazzi. È sempre più importante dialogare con le nuove generazioni sui temi della sostenibilità ambientale, e farlo attraverso i nuovi linguaggi che i giovani utilizzano e che considerano familiari: credo che oggi Giffoni sia uno dei luoghi migliori per un confronto di questo tipo".

Ieri la Sala Galileo Giffoni Next Generation è stata anche la location della convention nazionale del Consorzio Nazionale Imballaggi, per fare il punto sul settore e riflettere su come entrare in contatto con la Generazione Z e con quella Alpha.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli