Ambiente: Sammuri, 'parchi urbani spesso primo contatto con la natura'

webinfo@adnkronos.com

In occasione della Giornata nazionale degli alberi, il 21 novembre, Federparchi ricorda il contributo delle aree naturali protette al capitale naturale del nostro Paese anche a ridosso delle grandi città, con il ruolo specifico dei parchi urbani.  

In Italia ci sono complessivamente 820mila ettari di boschi e foreste nel sistema delle aree protette, un patrimonio boschivo che svolge funzioni ecosistemiche fondamentali, fra queste l’assorbimento di 145 milioni di tonnellate di CO2 eq/anno.  

"Le Aree urbane protette costituiscono spesso, per tante persone che vivono nelle città, il primo punto di contatto con un’area naturale - afferma il presidente di Federparchi Giampiero Sammuri - vale in particolare per i bambini e i giovani. La valorizzazione e il potenziamento di tali aree, anche con pregevoli iniziative di sensibilizzazione come la Giornata nazionale degli alberi, è sicuramente una forte leva per la diffusione di una cultura ambientale che faccia capire il valore della sostenibilità e la necessità del giusto equilibrio fra uomo e natura".