Ambiente, sequestrati oltre mille sacchetti di plastica

Red
·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 10 feb. (askanews) - Sacchetti di plastica non compostabili e non biodegradabili e "pertanto non conformi alla normativa vigente". Per questo gli agenti del Nad (Nucleo Ambiente Decoro) della Polizia Locale di Roma Capitale e del Reparto Tutela Ambientale della Polizia Municipale di Napoli, hanno sequestrato e distrutto oltre un migliaio di shopper fuori legge. Gli investigatori hanno anche proceduto con una sanzione prevista di 5mila euro per i titolari delle attività responsabili dell'illecito.

La collaborazione tra le Polizie Locali di Roma e Napoli, già avviata da tempo, ha portato, in poco tempo e al termine di una serie di ispezioni in vari quartieri della Capitale - si spiega in una nota - - ad individuare negozi, nella zona della Stazione Termini, che commercializzavano i sacchetti irregolari. Fondamentale è stato - si aggiunge - il supporto tecnico fornito da Assobioplastiche e dal consorzio Biorepack, tramite il quale, a seguito delle opportune analisi sulla composizione del materiale plastico, è stato possibile accertare l'illecito.

Già nel 2020, dopo indagini svolte dal NAD, c'era stato il sequestro e l'eliminazione dal mercato di 4 tonnellate di shopper irregolari, con l'individuazione del responsabile, un magazzino all'ingrosso.