Ambiente, Università Cattolica sempre più sostenibile

Cro-Mpd

Roma, 25 set. (askanews) - L'Università Cattolica sta investendo risorse in attività e progetti in vista di una sempre maggiore sostenibilità. Nei campus di Milano, Brescia, Piacenza e Roma si sommano le iniziative che testimoniano l'impegno costante per una riduzione dell'impatto ambientale dei diversi agenti inquinanti - rifiuti, gas, illuminazione.

La campagna #riempilaborraccia che parte da domani nella sede di Brescia, dove nei prossimi giorni a 3000 studenti verrà distribuita la borraccia in acciaio, avvia una nuova fase che interesserà tutti i campus dell'Ateneo nella direzione della riduzione della plastica.

A Milano si è operato e si continua ad agire su più fronti. Nella direzione di una illuminazione sempre più green è stato già convertito a led il 50% degli spazi negli edifici storici di largo Gemelli e di via Sant'Agnese, un fiore all'occhiello per i chiostri bramanteschi e per la facciata dell'Ateneo che ha subito un restyling completo portando a un significativo risparmio annuo sul consumo energetico, pari a 100 KWH, l'equivalente del quantitativo necessario per l'illuminazione di un intero edificio. Nel 2018 il campus milanese ha inoltre quasi ultimato la sostituzione delle caldaie a gasolio convertite in impianti a metano, tranne che per la sede di via Carducci e per il Centro sportivo Fenaroli per i quali è pronto il progetto di conversione. Queste attività hanno comportato un significativo investimento economico, nonché un complesso iter di approvazioni dovuto alla locazione della maggior parte degli edifici nel centro storico cittadino.

(segue)