Ambizioni Nobel medicina Gurdon giudicate ridicole da docente nel 1949

LaPresse
Guarda le foto
La valutazione di fine semestre fatta dal docente di John Gurdon, un giudizio negativo sulle velleità dell'allora giovane studente

Londra (Regno Unito), 9 ott. (LaPresse/AP) - "Piuttosto ridicola". Così una scheda di valutazione al prestigioso college britannico di Eton definiva nel 1949 l'ambizione di diventare uno scienziato di John Gurdon, insignito ieri del premio Nobel per la medicina insieme al giapponese Shinya Yamanaka. L'insegnante che compilò la scheda di valutazione di fine semestre scrisse inoltre che i progetti di Gurdon di diventare un uomo di scienza erano "una pura perdita di tempo", poiché l'allievo presentava lavori scadenti e non ascoltava le lezioni. A questo punto, visti i risultati di ieri, è stata una fortuna che non lo abbia fatto. Una volta conclusa la carriera scolastica a Eton, Gurdon iniziò un percorso di studi classici a Oxford, per poi passare a zoologia. Nel 1962 dimostrò che il Dna prelevato da determinate cellule delle rane, come quelle della pelle o dell'intestino, potevano essere usate per generare nuovi girini, una scoperta sensazionale premiata ieri con il Nobel.

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità