Ambulanza elettrica si scarica: i passanti la spingono

ambulanza
ambulanza

Un’ambulanza elettrica con a bordo una paziente in gravi condizioni si è improvvisamente fermata. Alcuni passanti hanno aiutato il mezzo ad avanzare spingendolo. È accaduto a Panarea (Messina) lo scorso 10 settembre. Alla fine l’elicottero del 118 ha trasportato la paziente all’ospedale di Messina quattro ore dopo.

Come informa Repubblica, la paziente manifestava febbre e dolori intestinali. Proprio per questo motivo i familiari hanno chiesto, con l’ausilio della guardia medica, l’intervento dell’elisoccorso che è infine è giunto sull’isola in ritardo. Il primo elicottero che sarebbero dovuto giungere a Panarea era impegnato in un’altra operazione di soccorso a Salina e in tutta la Sicilia sono disponibili solo tre elicotteri notturni.

Ambulanza elettrica si scarica: l’intervento degli isolani

A peggiorare la situazione l’ambulanza elettrica. Il mezzo in questione era rientrato a Panarea dopo la revisione e avrebbe dovuto portare la paziente alla pista di volo. L’ambulanza si è però fermata all’improvviso. Provvidenziale è stato l’intervento dei passanti che hanno spinto il veicolo fino all’elisuperficie.

L’elisoccorso occupato a Salina

Inizialmente era previsto che il primo elicottero dovesse effettivamente dirigersi a Panarea (i soccorsi erano stati chiamati dai familiari della donna alle 19:15) ma alla fine il velivolo ha dovuto cambiare rotta alla volta di Salina, nonostante la paziente fosse in condizioni critiche. È stato quindi chiesto un altro elisoccorso da Palermo, giunto a Panarea dopo quattro ore di attesa.