Amendola a consiglio affari generali

vgp

Roma, 15 ott. (askanews) - Il ministro per gli affari europei, Vincenzo Amendola, ha partecipato oggi a Lussemburgo al Consiglio Affari Generali. I ministri UE degli affari europei hanno discusso di Brexit, allargamento, e hanno preparato il Consiglio europeo di questa settimana. Su Brexit, Amendola ha rinnovato il sostegno italiano al Capo Negoziatore UE Barnier per il raggiungimento di un accordo e di un'uscita ordinata del Regno Unito dall'UE a tutela di cittadini e imprese.

Barnier ha aggiornato i leader sullo stato dell'arte dei negoziati sulla revisione del backstop sul confine irlandese. Sull'allargamento, Amendola ha ribadito il sostegno italiano all'avvio dei negoziati di adesione all'UE di Albania e Nord Macedonia, in un contesto in cui il CAG non ha trovato il consenso unanime per iniziare i negoziati ma ha rinviato la decisione ai Capi di Stato e di Governo.

Con riguardo alle conclusioni del Consiglio europeo, il ministro Amendola ha sottolineato il lavoro da fare per rendere il bilancio UE per i prossimi sette anni più ambizioso sulle nuove sfide, in coerenza con le priorità dell'Agenda strategica dell'UE. Per ora non si è registrato un consenso sul lavoro della Presidenza finlandese e, dopo la discussione al Consiglio europeo di ottobre, sarà necessario continuare a lavorare in vista di un accordo. I ministri UE hanno infine esaminato anche le Conclusioni del Consiglio europeo sul nuovo ciclo istituzionale dell'UE e sui cambiamenti climatici.