Amendola ministro bipartisan: piace sia a destra che a sinistra

HuffPost

Un ministro che piace sia a destra che a sinistra: è Enzo Amendola, responsabile nel Governo per gli Affari Ue, che sui social piace a esponenti politici di schieramenti contrapposti. Tutto nasce da un tweet di Filippo Sensi (alias Nomfup), un tempo portavoce dell’ex premier Matteo Renzi, oggi deputato rimasto nel Pd dopo la nascita di Italia Viva (seppur presente all’ultima Leopolda). 

“Tenevo a dirvelo: Enzo Amendola è un ministro preciso, attento, disponibile, intelligente. Non è comune. Lo sto ascoltando in audizione al Senato. Non lo dico da compagno di partito e da amico. Lo dico da parlamentare”, è il tweet di Sensi. Un elogio che ne attira degli altri, tra cui quello di Guido Crosetto, storico esponente di Fratelli d’Italia, il partito di Giorgia Meloni: “Non posso che concordare, avendolo conosciuto sul campo: preparato, serio, disponibile”.

 

 

Ma l’apprezzamento per Amendola e il suo lavoro arriva anche da Carlo Calenda: “Condivido. Di questo governo è senz’altro il migliore”, replica l’ex ministro allo Sviluppo economico al suo compagno di partito Sensi. 

Continua a leggere su HuffPost