Amendola: Ue e Nato facciano cessare azione turca in Siria

Bar

Roma, 11 ott. (askanews) - "C'è da anni una vera tragedia in corso, con milioni di profughi e centinaia di migliaia di cittadini vittime di questa guerra civile. La Siria non merita che questo destino continui, l'entrata unilaterale della Turchia non va nel senso della pace, l'unica soluzione è politica, nel marchio delle Nazioni Unite". Lo ha detto ai microfoni di Fanpage.it il ministro per gli Affari europei Enzo Amendola, commentando l'azione militare lanciata dalla Turchia sul territorio siriano.

"Tante popolazioni, tra cui quella dei curdi siriani del Nord, si sono coalizzate - ha ricordato Amendola a proposito dell'impegno delle milizie arabo-curde contro l'Isis - e hanno partecipato a una lotta di liberazione da una tragedia che tutto il mondo ricorda. Oggi questa strategia del governo di Erdogan procurerà non solo allarme ma vittime innocenti in un paese che ha già pagato un alto tributo di sangue e sofferenza. Per questo io credo che la Ue e la Nato devono far cessare subito questa attività".