## America Latina teme disastro Covid-19: scattano chiusure e quarantena -2-

Coa

Roma, 16 mar. (askanews) - Misure e limitazioni che sono state imposte anche in Cile e in Colombia, dove al momento i contagi risultano essere rispettivamente 75 e 34. Il governo di Santiago, tra l'altro, ha previsto la creazione di "dogane sanitarie" alle frontiere, con il compito di negare eventualmente l'ingresso nel Paese per ridurre il rischio contagio. Da part sua, il presidente colombiano Ivan Duque ha vietato l'ingresso a stranieri e non residenti, imposto 14 giorni di quarantena ai connazionali di rientro dall'estero, deciso una serie di misure economiche per le classi più in difficoltà.

Uno stato di "emergenza permanente" è stato dichiarato invece in Venezuela, che al momento conta 17 casi di contagio. Tutti i voli da e per l'Europa, la Colombia, la Repubblica Dominicana e Panama sono stati sospesi per un mese. Il presidente Nicolas Maduro ha annunciato "una quarantena sociale" a partire da quaesta mattina alle 5, per evitare che la pandemia possa "brutalmente e tragicamente travolgere il Paese". Inoltre ha disposto il divieto di assembramento in strada, la sospensione di tutte le attività lavorative, ad eccezione di quelle legate all'erogazione dei servizi sociali e alla filiera alimentare, ed ha chiesto all'amministrazione di Washington di revocare o allentare le sanzioni economiche imposte contro il Paese, già pesantemente toccato da una lunga crisi politica, economica e sociale.

In Messico si contano ad oggi 53 casi di contagio. Il presidente Andres Manuel Lopez Obrador, ancora nelle ultime ore, si è mostrato spavaldo, lanciando messaggi rassicuranti ai suoi concittadini: "Gli infortuni e le pandemie non ci faranno nulla", ha detto, secondo quanto riferito dalla stampa messicana. Porteremo avanti il Paese, perché quando non esiste corruzione, il bilancio pubblico è sufficiente" a sostenere lo Stato, ha aggiunto. Una posizione, quella del capo dello Stato, che ha spinto il governo a limitare le misure contro il pericolo di contagio del coronavirus all'anticipo delle ferie pasquali al 20 marzo, con il loor prolungamento di 14 giorni. (Segue)