Amerigo Vespucci incontra portaerei americana USS George H.W.Bush

featured 1645996
featured 1645996

Roma, 7 set. (askanews) – Il primo settembre 2022, a bordo del Vespucci è stata aggiornata una pagina tra le più iconiche della storia del veliero.

Correva l’anno 1962 quando, sotto le stelle del cielo estivo nel mezzo del Mediterraneo, la portaerei americana USS Independence (CVA 62 Forrestal-class), incrociando la rotta della Nave scuola chiese a quest’ultima di identificarsi attraverso una comunicazione a lampi di luce. Alla risposta “Nave Scuola Amerigo Vespucci – Marina Militare Italiana” l’altra unità la salutò con l’espressione destinata a rimanere nella storia: “You are the most beautiful ship in the world”, siete la nave più bella del mondo.

Sessant’anni dopo un’altra portaerei americana, la USS George H.W. Bush (CVN 77 Nimitz-class), ha incrociato la rotta di Nave Vespucci in transito da Manfredonia a Taranto nel basso Adriatico. Il comandante, Capitano di Vascello David-Tavis Pollard, in ricordo dello storico evento avvenuto con la USS Independence, ha chiesto via radio “siete il veliero Amerigo Vespucci della Marina Militare Italiana?”.

Alla risposta affermativa del Capitano di Vascello Massimiliano Siragusa, gli americani hanno risposto: “After 60 years you’re still the most beautiful ship in the world” (dopo 60 anni siete ancora la nave più bella del mondo).

Si è trattato di una incredibile opportunità di rinforzare il legame tra la Marina Militare e la US Navy, nel solco della tradizione guardando al nuovo che avanza, iconicamente rappresentato dagli allievi del neonato corso Aghenor imbarcati.