'Amici 19' al via, senza squadre 'tutti contro tutti'

webinfo@adnkronos.com

di Ilaria Floris 

Via le squadre, via i direttori artistici, tutti contro tutti. E' la formula scelta quest'anno da Maria De Filippi per la 19ma edizione di 'Amici', che partirà venerdì sera con un mese e mezzo di anticipo sulla data prevista andando in onda su Canale 5 per tre volte consecutive di venerdì, per poi passare al sabato. Il format andrà dunque a scontrarsi con 'La Corrida' di Carlo Conti, in onda il venerdì, e ciò costituisce occasione per la conduttrice di chiarire i rapporti con il mattatore di Rai1: "Non sono contenta che andiamo in onda nella stessa serata-dice all'affollata conferenza stampa di presentazione del talent- Carlo per me è come un fratello. Ma capita, si sopravvive, non è certo il venerdì sera che può rompere un'amicizia". 

Sei puntate con dieci talent, sei cantanti (Nyv, Giulia, Gaia, Jacopo, Francesco e Martina) e quattro ballerini (Valentin, Nicolai, Javier e Talisa), dai quali uscirà un vincitore per categoria più il vincitore assoluto di Amici19. Dopo le prime sei puntate, che decreteranno il vincitore, ne seguiranno altre tre che saranno "una grande festa celebrativa - spiega Maria- con tanti talent del programma che poi sono diventati artisti di successo". Tra loro, è anticipata la presenza di Enrico Nigiotti e Michele Bravi per i cantanti e Vincenzo (ballerino arrivato secondo l’anno scorso) e Sebastian per la danza. 

Tre le Giurie: la prima è composta da grandi artisti del mondo dello spettacolo, Loredana Berté, Vanessa Incontrada e Gabry Ponte, affiancati da Tommaso Paradiso che però avrà un ruolo inedito e diverso da quello degli altri. "Spiegherà quello che vede e che sente -dice la De Filippi- ma non è giurato. E' la prima volta che partecipa ad un programma televisivo, so che è stato corteggiato molto da altri talent ma non ha accettato. Non si sa se sarà in ogni puntata, decidiamo insieme piano piano". 

Oltre alla Giuria degli artisti, ci sarà quella dei Professori: Alessandra Celentano, Veronica Peparini, Timor Steffens, Rudy Zerbi, Stash e Anna Pettinelli. Anche quest'anno ci sarà la 'Var', formata dal maestro Beppe Vessicchio e dal coreografo Luciano Cannito, che avrà il ruolo di evidenziare gli aspetti più tecnici. La terza Giuria è costituita dal pubblico, che come sempre potrà sostenere il proprio preferito attraverso il televoto. Coreografo del programma sarà Giuliano Peparini, che avrà a disposizione "un corpo di ballo di grandissimo spessore tecnico e artistico", come lui stesso lo definisce.  

La prima serata parte col botto dal punto di vista degli ospiti: oltre alle Sardine, che faranno un intervento 'contro l'odio' e occuperanno il primo di una serie di spazi che, come spiega la De Filippi, di volta in volta toccheranno dei temi "che riguardano dei valori", ci saranno Ghali, Alessandra Amoroso, Emma, J-Ax, Ermal Meta, Elisa. L'intervento comico è affidato a Luciana Littizzetto, che però non sarà presente in studio ma parteciperà telefonicamente da casa. "Ho preso spunto da Sanremo -ha detto la conduttrice e ideatrice del format- con la mia telefonata in diretta ad Amadeus e Fiorello".  

Questo spazio sarà aperto a chiunque voglia intervenire in diretta con una telefonata. Anche, naturalmente, a Fiorello, anche se "Fiorello è targato Rai -dice sorridendo la De Filippi- e mi sembra che ci stia benissimo. Però la sintonia c’è sempre stata e sarei felicissima se chiamasse, ma anche se chiamasse Celentano". Altro spazio introdotto quest'anno nel talent è quello di 'Amici Prof', di cui saranno ospiti fissi Al Bano e Romina, "un ribaltone in cui i ragazzi diventeranno 'professori",-rivela De Filippi", che sottolinea: "E' uno spazio che ho voluto perché non voglio che la vivano come una competizione serratissima, ma come un'occasione per passare sette mesi con dei professionisti che ti facciano vivere quello che sogni nella vita".