Amici, la sorpresa del primo cittadino di Adrano per il ballerino Nunzio

Amici Nunzio sindaco Adrano
Amici Nunzio sindaco Adrano

Ad Amici Nunzio si è fatto conoscere non solo per il suo talento e la sua passione travolgente per la danza. Il ballerino catanese ha conquistato il pubblico, i maestri, i giudici e naturalmente i suoi compagni grazie alla sua spiccata simpatia. Ragazzo ironico, che ha sempre il sorriso stampato sul volto. Ha fatto divertire per i suoi sketch con la maestra Alessandra Celentano, gli scherzi e le battute con i compagni. Entrato in corso d’opera, in poco tempo si è fatto amare proprio da tutti. Sfida dopo sfida, ha sfiorato la semifinale, ma nel tu per tu con Albe non ce l’ha fatta e ha dovuto dire addio alla scuola di Amici, tra il dispiacere generale. Ad accoglierlo, una volta tornato a casa, c’era il paese intero.

Amici, Nunzio accolto dal sindaco di Adrano: la sorpresa

Tornato nel suo paese, ad Adrano, Nunzio è stato accolto con tanto affetto. L’intera comunità cittadina si è complimentata con il ballerino e il sindaco Mancuso lo ha invitato in municipio, dove lo aspettava una bella sorpresa.

Il primo cittadino, infatti, ha consegnato a Nunzio Stancampiano una targa per complimentarsi con lui all’indomani del percorso intrapreso nella scuola di Maria De Filippi, esprimendo l’ammirazione di tutto il paese. “L’abbiamo fatta così che possa metterla nella sua stanza, per ricordare questo momento importante. Ce ne saranno sicuramente altri”, sono le paroel del sindaco.

Sulla targa si legge: “Congratulazioni a Nunzio, gli auguriamo di continuare ad avanzare nella direzione dei sogni, per vivere la vita che ha sempre immaginato. Siamo orgogliosi di te e ti vogliamo bene“.

Le parole di Nunzio

Accolto dal calore di tutto il paese, Nunzio ha ringraziato i suoi concittadini e dopo la consegna della targa ha commentato: “Grazie a tutti voi. Oggi è un onore essere qui e guardarvi applaudirmi. Non ho portato la coppa a casa, ma ho portato la coppa nei cuori di ognuno di voi. Mi sento di dirvi che quello che mi ha fatto andare avanti in questo difficile percorso è l’aver creduto sempre in me stesso. Al mondo purtroppo sono più le critiche che i complimenti, dobbiamo farcene una ragione e affrontarle a testa alta“.

A proposito delle critiche ricevute in particolare dalla Celentano, ha tenuto a precisare:Nessuno può abbatterti, neanche la Celentano. Ringrazio anche lei, è quella che mi ha insegnato più di tutti.

Poi ha sottolineto: “Io parlavo a Maria De Filippi come se parlassi a mamma, sono sempre stato io. La verità e l’essere sé stessi porta sempre alla vittoria. Ho dei rimorsi perché mi andava di portare la coppa a casa, ma sono contentissimo lo stesso“.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli