Amministrative: Centinaio, 'era una missione impossibile, non è colpa di Salvini'

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 5 ott (Adnkronos) – "Non mi aspettavo un risultato così importante di Sala al primo turno, ma sapevo che c'era una grossa differenza tra il nostro candidato e il sindaco uscente. Era mission impossible". Lo dice a 'la Stampa' il sottosegretario alle Politiche agricole Gian Marco Centinaio, che difende Salvini: "Chi dice che è colpa sua non capisce nulla di politica".

Rischiate di perdere 5 a 0 nelle grandi città? "Spero di no, sarebbe un problema, non per Salvini, ma per tutto il centrodestra. Cinque anni fa era successa più o meno la stessa cosa, se portiamo a casa almeno un sindaco vorrà dire che avremo fatto meglio", replica l'esponente leghista, che spiega ancora: "Il segretario ha fatto tutto quel che poteva fare. Non gli si può buttare la croce addosso. Non posso credere che i candidati sconfitti diano la colpa a Salvini: non funziona così, siamo una squadra".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli