Amministrative: Malpezzi, 'primarie solo se candidature non condivise'

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 18 apr. (Adnkronos) – “Il governo Conte è caduto perché un pezzo della maggioranza, IV, ha deciso di non appoggiarlo più, gettando il Paese in una situazione drammatica. Non ho visto complotti ma una dinamica interna. Il M5s è ora in una fase di transizione e il nostro rapporto con loro è un cantiere aperto. Noi lavoriamo per essere il perno e il motore di un nuovo centrosinistra, con le nostre idee e i nostri programmi". Così la presidente dei senatori del Pd Simona Malpezzi, questa mattina a Sky Agenda.

"Per le elezioni amministrative – ha proseguito – laddove i territori saranno pronti con candidature condivise e importanti non serviranno le primarie. In situazioni più aperte penso che lo strumento possa essere quello giusto per stimolare la partecipazione e coinvolgere tutti nella scelta dei candidati migliori”.