Amministrative, Meloni: "Riunire tavolo centrodestra, no a lotteria nomi"

webinfo@adnkronos.com (Web Info)
·2 minuto per la lettura

(Fan/Adnkronos)

"Chiediamo di riunire il tavolo del centrodestra per decidere che strada percorrere senza favorire gli avversari con la lotteria dei nomi e delle coalizioni. Per Fratelli d'Italia la strada maestra è di restare uniti e condividere il percorso sulla scelta della data delle amministrative, dei programmi e dei candidati. Lo dichiara il presidente di Fratelli d’Italia Giorgia Meloni, interpellata dall'Adnkronos sulle elezioni amministrative.

A Roma come a Napoli e Milano "abbiamo in questi mesi acquisito disponibilità di rilievo ma invece di aprire il confronto sulla stampa proponiamo la strada della condivisione in un tavolo specifico". "Catello Maresca? È una personalità di livello e la sua proposta è molto interessante. In campo ci sono varie opzioni che potrebbero rivelarsi competitive e vincenti, come quella di Sergio Rastrelli, professionista autorevole e da sempre impegnato per la legalità e al fianco delle Forze dell'Ordine. Le valuteremo insieme agli alleati quando ci ritroveremo. Certo parlare delle migliori candidature e poi tenere al governo di Roma la Raggi, di Milano Sala o di Napoli De Magistris ancora per molti mesi è un controsenso".

Sull'eventualità di non presentare simboli di partito alle amministrative di Napoli, oggi non esclusa dal leader della Lega Salvini, la Meloni ha spiegato che "ogni partito può e deve valutare liberamente se ritiene che il proprio simbolo possa essere per la coalizione un valore aggiunto o fare scelte differenti. Noi non abbiamo dubbi su quello di Fratelli d’Italia: saremo in campo con le nostre liste e il nostro simbolo".

In ogni caso "nelle città in cui si andrà al voto l'unità del centrodestra è una precondizione per avere la possibilità di restituire alla città un buon governo. Lo è certamente per noi e lo deve essere per chi ha Pd e M5S come momentanei alleati di governo", conclude la leader di Fdi.