Amnesty contro produttori armi: minacciano diritti umani -6-

vgp

Roma, 9 set. (askanews) - Quando Amnesty International ha chiesto a Raytheon quali passi avesse intrapreso per indagare su quell'attacco, la risposta è stata la seguente: "A causa di vincoli legali e di questioni legate ai rapporti con i clienti, non forniamo informazioni sui nostri prodotti, sui nostri clienti o su aspetti operativi".

Raytheon ha aggiunto che, prima dell'esportazione, i prodotti militari e di sicurezza sono "sottoposti a molteplici revisioni da parte del Dipartimento di stato Usa, del dipartimento della Difesa e del Congresso".

(Segue)