Amnesty contro produttori armi: minacciano diritti umani -7-

vgp

Roma, 9 set. (askanews) - Delegare le responsabilità La maggior parte dei produttori che hanno risposto ad Amnesty International hanno sottolineato che la responsabilità per valutare i rischi legati ai diritti umani spetta agli stati attraverso il meccanismo di autorizzazione all'esportazione", ha affermato Wilcken.

"Tuttavia, le regole che si danno i governi non esonerano le aziende, a prescindere dal settore in cui operano, dal gestire processi di dovuta diligenza in materia di diritti umani. Nascondersi dietro i governi non è sufficiente, soprattutto quando i meccanismi di autorizzazione sono carenti e i governi che emettono le autorizzazioni sono a loro volta messi sotto accusa a causa del loro ruolo in crimini di guerra e altre violazioni dei diritti umani", ha sottolineato Wilcken.

(Segue)