Amnesty: in Egitto aumenta repressione contro diritti umani -8-

vgp

Roma, 15 ott. (askanews) - Amnesty International crede che queste accuse siano completamente infondate e siano dovute solamente dall'esercizio pacifico dei suoi diritti di associazione, espressione e partecipazione alla vita pubblica.

Esraa Abdelfattah è stata uno dei primi difensori dei diritti umani in Egitto a essere colpita da un divieto di viaggio, quando il 13 gennaio 2015 le fu impedito di partire dall'aeroporto del Cairo e le fu detto che il provvedimenti contro di lei era relativo all'inchiesta nota come "caso 173", sul finanziamento straniero delle Ong.

È una dei difensori dei diritti umani più noti scesi in piazza dallo scoppio delle proteste il 20 settembre.