Amnesty: in Egitto brutalità verso i difensori dei diritti umani

Red/Mos

Roma, 15 ott. (askanews) - Il sequestro, la detenzione arbitraria e la tortura della difensora dei diritti umani e giornalista Esraa Abdelfattah è per Amnesty International un nuovo segnale dell'aumento della brutalità nei confronti dei difensori dei diritti umani da parte delle autorità egiziane, con l'evidente obiettivo di seminare il terrore fra critici e oppositori.

Esraa Abdelfattah è stata aggredita e sequestrata il 12 ottobre da uomini in borghese appartenenti alle forze di sicurezza. Il giorno successivo ha riferito alla Procura suprema per la sicurezza dello stato di essere stata picchiata, tenuta in piedi per quasi otto ore e aver subito un tentativo di strangolamento.(Segue)