Amnesty: emergenza climatica deve essere in cima agenda Davos

Dmo/Red

Roma, 22 gen. (askanews) - Amnesty International, insieme ad altri soggetti e associazioni per i diritti umani, l'ambiente, il lavoro e la giustizia sociale, ha rilasciato una dichiarazione rivolta ai decisori presenti al Forum economico mondiale di Davos: per evitare il caos climatico devono trasformare il sistema economico sganciandolo dai combustibili fossili entro dieci anni.

I leader degli attivisti chiedono a tutti i governi e alle aziende che prendono parte all'incontro di dichiarare l'emergenza climatica nella loro sfera di influenza e mettere fine all'utilizzo e alla ricerca di combustibili fossili. I governi devono riallocare i finanziamenti per i combustibili fossili destinandoli alla protezione sociale e all'energia rinnovabile prodotta responsabilmente e applicare un prezzo significativo sulle emissioni per far sì che le industrie che inquinano paghino. (Segue)