Amnesty International cita in giudizio polizia frontiera Olanda -2-

Mgi

Roma, 26 feb. (askanews) - Durante le operazioni di controllo delle frontiere, la Rnm seleziona le persone sulla base di alcuni criteri, tra cui il loro aspetto esteriore, il colore della pelle e l'origine etnica, grazie ai quali, in parte, viene deciso chi debba essere escluso dalla coda.

La Rnm applica profili generali di rischio basati anche sull'etnicità, come ad esempio "uomo che cammina veloce, è vestito bene e non 'sembra' olandese". Si tratta, in sintesi, di profilazione etnica, una forma di discriminazione che viola le norme nazionali e internazionali sui diritti umani ed è pertanto vietata. (Segue)