Amnesty: "muro galleggiante" Grecia metterà in pericolo vite

red/Mgi

Roma, 30 gen. (askanews) - In risposta alla proposta del governo greco di collocare un sistema di dighe galleggianti della lunghezza di 2,7 chilometri al largo delle coste dell'isola di Lesbo per scoraggiare nuovi arrivi di richiedenti asilo dalla Turchia, Massimo Moratti, direttore delle ricerche sull'Europa di Amnesty International, ha dichiarato:

"Questa proposta evidenzia una preoccupante escalation dei tentativi in atto da parte del governo di Atene di rendere ancora più difficile per i richiedenti asilo e i rifugiati arrivare sul territorio greco e renderà ancora più pericoloso il viaggio di coloro che cercano la salvezza disperatamente". (Segue)