Amnesty: per A. Saudita femminismo e ateismo sono idee estremiste -2-

red/Mgi

Roma, 12 nov. (askanews) - "Il femminismo, l'ateismo e l'omosessualità non sono reati. Questo annuncio è estremamente pericoloso e ha gravi implicazioni per i diritti alla libertà d'espressione e alla vita oltre che per la libertà e la sicurezza personali. Grattando via la patina di progresso di Mohamed bin Salman, si rivela il volto intollerante del regno saudita che criminalizza l'identità delle persone così come le idee e le opinioni riformiste e progressiste", ha proseguito Morayef.

"Ad allarmare è anche il silenzio internazionale di fronte alla detenzione di decine di dissidenti pacifici. Gli alleati chiave dell'Arabia Saudita - come gli Usa, il Regno Unito e l'Unione europea - devono premere sulle autorità di Riad sottolineando l'urgente bisogno di proteggere la libertà d'espressione nel paese, a partire dal rilascio dei difensori dei diritti umani e di chiunque altro si trovi in carcere solo per l'espressione pacifica delle sue idee", ha concluso Morayef.

(Segue)