Amnesty: polizia spara contro i manifestanti -2-

red/Mgi

Roma, 11 nov. (askanews) - "È evidente che la polizia non può investigare su sé stessa. Quanto accaduto oggi necessita di indagini indipendenti".

"Gli agenti di polizia che oggi hanno aperto il fuoco contro manifestanti privi di intenzioni aggressive devono essere sospesi immediatamente".

Da giugno, quando sono iniziate le proteste contro la proposta di legge sull'estradizione, Amnesty International ha più volte denunciato il comportamento delle forze di polizia, segnalando non solo l'uso eccessivo della forza ma anche maltrattamenti e torture nei confronti di manifestanti arrestati.