Amore, poesia e tormenti: "In Hora Amoris" di Samantha Stella

Lme
·1 minuto per la lettura

Milano, 11 nov. (askanews) - Due storie d'amore, drammatiche e ottocentesche, che rivivono nel lavoro dell'artista Samantha Stella, la cui opera "In Hora Amoris" entra in collezione nei Musei civici di Imola. Protagonisti del lavoro sono la contessa Orsola Bandini e il conte Giorgio Barbato Tozzoni, la cui tormentata storia è messa in relazione con quella, altrettanto complessa, tra la poetessa Elizabeth Eleanor Siddal, musa dei Pre-raffaelliti (modella del celebre dipinto Ofelia di John Everett Millais) e il marito, il pittore Dante Gabriel Rossetti. Le due storie si sono svolte a Imola e a Londra a circa 30 anni di distanza nel XIX secolo, e presentano molte correlazioni sia negli accadimenti legati alla morte prematura di figli, o figli mai nati, sia nello stato mentale malato dei protagonisti. Il video si svolge nella stanza da letto dei due coniugi nel Palazzo Tozzoni, su una base musicale dove Samantha Stella ha registrato un reading poetico in italiano e in inglese, con una selezione di poesie scritte dalla Siddal. "In Hora amoris" è stata realizzata in collaborazione con l'associazione Il Pomo DaDamo Contemporary Art di Imola.