Update privacy choices
Notizie

Borsa Milano in rialzo di oltre 1% su Draghi, tenuta Wall Street

Reuters

Un operatore a lavoro

Un operatore a lavoro. REUTERS/Lucas Jackson

MILANO (Reuters) - La borsa di Milano chiude positiva sostenuta da Wall Street, in tenuta, e dall'intervento del presidente della Bce.

Le parole di Draghi sulla debolezza dell'inflazione di fondo sono state interpretate come il segnale che la banca centrale procederà con estrema gradualità nella rimozione delle misure di sostegno all'economia.

Ieri Wall Street ha subito un netto ribasso dopo le dimissioni del capo economista dello staff del presidente, Gary Cohn, contrario ai dazi, ma ha recuperato terreno dopo che la portavoce della Casa Bianca, Sarah Sanders, ha detto che il piano di Trump dovrebbe "escludere Messico e Canada, per ragioni di sicurezza, e forse altri Paesi".

** L'indice FTSE Mib e l'AllShare guadagnano l'1,2% circa, il MidCap l'1,4% circa. Volumi per un controvalore di 2,9 miliardi di euro.

L'indice europeo FTSEurofirst 300 +1%.

** Nuovo rialzo di TIM dopo l'ingresso del fondo Elliott nel capitale, ma il titolo resta ben all'interno dell'ampio range in cui si muove da quasi due anni, tra circa 60 e 90 centesimi. Balzo di MEDIASET (+9,2%) che i trader immaginano possa realizzare la fusione con Tim, o con una parte di Tim, con lo scorporo della rete.

** Riflettori puntati su ATLANTIA, in rialzo del 5%galvanizzata dalla prospettiva di una spartizione con Acs degli asset di Abertis.

** La prospettiva di una guerra dei dazi fra Stati Uniti e resto del mondo appesantisce gli industriali.

** Negativa FERRARI, dopo che l'AD Sergio Marchionne ha confermato che il gruppo potrebbe soffrire da misure di questo tipo.

** FIAT CHRYSLER, che ha risentito delle dichiarazioni di Trump i primi giorni in cui ha parlato di dazi, comincia a valutare il fatto che buona parte dei margini e della produzione viene realizzata e venduta nel mercato Usa. Jeep il marchio più internazionale del gruppo produce anche in Sudamerica, Europa, India e Cina.

** CNH INDUSTRIAL, anch'essa focalizzata molto sul mercato Usa sale dell'1%.

** TENARIS, particolarmente sensibile ai dazi, è volatile e oggi sale di oltre il 2%, in attesa che vengano divulgati i dettagli delle decisioni di Donald Trump.

** STMICROELECTRONICS è tra le migliori del settore, che a livello europeo sale dell'1,8%.

** Tra i finanziari, le parole del direttore generale del CREDITO EMILANO sull'interesse per BANCO DI DESIO spingono l'istituto brianzolo, che però ha smentito che ci siano dossier aperti per operazioni di m&a.

** I bancari italiani sono tutto sommato in linea con l'Europa, Stoxx di settore +0,6%.

** Tra le mid cap, DIASORIN resta tonica, all'indomani della pubblicazione dei risultati e sul dividendo straordinario.

** Balzo di ERG, che, dopo la cedola straordinaria, tocca un massimo da 10 anni.

** BRUNELLO CUCINELLI sale dopo i risultati 2017 e le previsioni sul prossimo anno.

** Euforia in casa JUVENTUS dopo il successo per 2 a 1, a Wembley, sul Tottenham Hotspur, che consente ai bianconeri di accedere ai quarti di finale di Champions League.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

Reazioni

Cosa leggere in seguito