Update privacy choices
Notizie

Tempo variabile in tutta Italia: il meteo dell'8 e 9 marzo

LaPresse
Tempo variabile in tutta Italia: il meteo dell'8 e 9 marzo

Le previsioni del servizio meteorologico dell'aeronautica militare per la giornata di oggi in Italia.

Nord: cielo generalmente poco nuvoloso; nel corso del pomeriggio qualche temporaneo isolato piovasco si potrà avere sui rilievi fra Veneto e Friuli mentre un aumento della copertura medio-alta interesserà le regioni occidentali, con addensamenti significativi su levante ligure, appennino settentrionale e rilievi alpini e prealpini occidentali a cui saranno associati deboli piogge e qualche isolato rovescio specie sulla Liguria di levante; foschie dense e qualche banco di nebbia nelle vallate e sulle aree pianeggianti in dissolvimento parziale nel corso della mattinata.

Centro e Sardegna: sulla Sardegna velature che nel corso del pomeriggio si faranno sempre più spesse con qualche piovasco associato dal tardo pomeriggio-sera specie sui settori occidentali e meridionali; annuvolamenti sparsi tra Umbria ed entroterra laziale con qualche residuo piovasco sulle aree appenniniche centrali ma in rapido miglioramento; cielo sereno o poco nuvoloso altrove; nel corso della mattinata-primo pomeriggio graduale aumento della copertura medio-alta a partire dalle regioni tirreniche, più decisa sull'alta Toscana, dove sarà associata a deboli piovaschi dal pomeriggio.

Sud e Sicilia: addensamenti compatti sulle regioni tirreniche peninsulari e sulla Sicilia nordorientale con residui piovaschi in esaurimento nelle ore pomeridiane; sereno o poco nuvoloso altrove; dal pomeriggio copertura nuvolosa medio alta in progressivo aumento ad iniziare da Campania e Sicilia ed in rapida estensione al resto del sud; addensamenti più compatti si avranno su Sicilia e Calabria meridionale dove si potrà avere qualche locale piovasco serale.

Temperature: massime in lieve flessione su area adriatica e fra Calabria meridionale e Sicilia; in aumento sul resto del Paese, più deciso al nord.

Venti: forti da nord-ovest sulla calabria in attenuazione dal tardo pomeriggio; deboli variabili al nord con tendenza a disporsi da meridione e a rinforzare in serata tra levante ligure e rilievi occidentali dell'Emilia Romagna; inizialmente da deboli a moderatati dai quadranti occidentali sul resto del Paese, con decisi residui rinforzi su bocche di bonifacio e restanti regioni tirreniche meridionali; tendenti dal pomeriggio a divenire deboli meridionali su Sardegna ed al centro peninsulare.

Mari: agitato il Tirreno centrale e quello meridionale ad est; da poco mosso a mosso l'Adriatico settentrionale; molto mossi gli altri mari, temporaneamente agitati il medio e basso Adriatico e lo Ionio con moto ondoso in attenuazione.

 

Le previsioni per domani.

Nord: al primo mattino addensamenti compatti sui rilievi emiliani e sul levante ligure, con qualche isolato piovasco su quest'ultima area; cielo da poco a parzialmente nuvoloso sul restante settentrione. Dalla seconda parte della mattinata, graduale aumento generalizzato della nuvolosità compatta con cielo che diverrà molto nuvoloso nel corso del pomeriggio, con deboli fenomeni sul ponente ligure, nevosi dalla sera sui rilievi confinali occidentali oltre i 1.200 metri.

Centro e Sardegna: sull'isola nuvolosità diffusa con qualche sporadico piovasco associato, in parziale attenuazione dalle ore pomeridiane; molte nubi compatte su regioni tirreniche peninsulari, Umbria e Marche centrosettentrionali con qualche isolato, debolissimo piovasco su Toscana e coste laziali; attese parziali aperture nel pomeriggio sull'Umbria meridionale e lungo le coste e nell'entroterra del Lazio. Cielo sereno o velato sul resto del settore.

Sud e Sicilia: al primo mattino copertura medio-alta diffusa con ulteriori annuvolamenti compatti sulle regioni tirreniche e sulla Sicilia con associate deboli piogge o rovesci sull'isola, in successiva estensione anche all'area calabrese; dalla tarda mattinata spazi di sereno sempre più ampi interesseranno le regioni adriatiche e la Basilicata, estendendosi poi anche al settore campano ed alla Calabria settentrionale, mentre nubi consistenti continueranno ad insistere sul restante meridione con deboli fenomeni sulla Sicilia, che si attenueranno gradualmente solo dalle ore serali.

Temperature: minime in lieve flessione su ponente ligure ed aree alpine; senza variazioni di rilievo su basso Piemonte, Basilicata ionica e Salento; in tenue aumento altrove, un po' più deciso sulle due isole maggiori; massime in calo su Friuli-Venezia Giulia, Sardegna, Basilicata e Calabria ioniche, e sulla Sicilia; stazionarie su puglia salentina, levante ligure e sul restante settentrione, eccezion fatta per l'Emilia-Romagna dove risulteranno il aumento; in rialzo sul resto del Paese.

Venti: deboli dai quadranti meridionali su Liguria ed al centro-sud, e variabili altrove.

Mari: da poco mossi a mossi mossi il mar Ligure, lo stretto di Sicilia e lo Ionio; poco mosso l'Adriatico; mossi gli altri bacini.

Reazioni

Cosa leggere in seguito