Update privacy choices
Notizie

Tutto quello che c'è da sapere sullo sciopero dei trasporti dell'otto marzo

MTT
Yahoo Notizie
Treni e altri mezzi in sciopero (Getty Images)

Come già accaduto un anno fa, l’8 marzo 2018 i sindacati autonomi hanno proclamato uno sciopero generale dei trasporti. La Festa della donna sarà dunque una giornata complicata per viaggiatori e pendolari, che dovranno affrontare cancellazioni e disagi vari.

Perché c’è sciopero?

Ecco la nota del sindacato: “Anche quest’anno l’Unione sindacale di base ha risposto all’appello di Non una di meno con la proclamazione dello sciopero generale di 24 ore per l’8 marzo, perché la lotta contro ogni discriminazione di genere e ogni forma di violenza maschile sulle donne è parte sostanziale della lotta complessiva del nostro sindacato”. Lo sciopero non è dunque basato su richieste per una contrattazione migliore, come è uso, ma per lanciare un messaggio contro la discriminazione di genere.

Questo sciopero ha, nelle origini, valenza internazionale. Ci saranno proteste in almeno 70 paesi del mondo.

Quali saranno le fasce garantite?

Viaggeranno i treni inseriti nelle liste dei “servizi minimi garantiti”, fasce orarie dalle 6 alle 9 e dalle 18 alle 21. I taxi sciopereranno tra le 8 e le 22.

Quali saranno i disagi nelle maggiori città italiane?

  • Milano: ATM riferisce che il personale di servizio su mezzi di superficie e metropolitana potrebbe scioperare tra le 8.45 e le 15.00 e dalle 18 a fine servizio.

  • Roma: Atac (bus, tram, metropolitane, ferrovie Roma-Civitacastellana-Viterbo, Termini-Centocelle e Roma-Lido) e le linee periferiche gestite dalla Roma Tpl aderiranno allo sciopero. Ci saranno due fasce garantite: da inizio servizio fino alle 8:30 e tra le 17 e le 20.

  • Torino: Ci saranno due fasce di garanzia per i mezzi di superficie e per la metropolitana – dalle 6:00 alle 9:00 e dalle 12:00 alle 15:00 – mentre il servizio delle autolinee extraurbane sarà garantito da inizio servizio e fino alle 8:00 e dalle 14:30 alle 17:30.

  • Napoli: l’ANM riferisce che per le linee di autobus saranno garantite le due fasce tra le ore 5:30 e le ore 8:30 e tra le 17 e le 20; per la metropolitana e le funicolari gli orari garantiti sono indicati sul sito, con numerose variazioni.

Cosa accadrà in generale per il trasporto ferroviario?

Lo sciopero di Usb è previsto dalla mezzanotte fino alle 21:00, mentre gli iscritti a Osr Orsa Ferrovie e a Cub Trasporti non lavoreranno dalle 9:00 alle 17:00. Trenitalia garantirà la circolazione delle Frecce, mentre Italo ha pubblicato una lista dei treni garantiti da consultare online.

Cosa accadrà in generale per il trasporto aereo?

Il comparto aereo Usb e Cub Trasporti proclama uno stop di 24 ore; Confael Assovolo Trasporto Aereo ha invece scelto una fascia dalle 12:00 alle 16:00. Cgil, Cisl e Uil sostengono invece la protesta di 4 ore del personale Enav, dalle 13:00 alle 17:00.

Cosa accadrà in generale per il trasporto su gomma?

Gli autobus potrebbero subire disagi diversi a seconda delle città. Va consultato il sito della compagnia della propria città per conoscere le linee e le fasce orarie garantite.

Reazioni

Cosa leggere in seguito