Update privacy choices
Notizie

Usa, Manafort si dichiara non colpevole, a processo dal 10 luglio

A24/Spa
Askanews

New York, 8 mar. (askanews) - L'ex direttore della campagna elettorale di Donald Trump, Paul Manafort, si è dichiarato non colpevole di frodi fiscali e bancarie nell'ambito delle indagini del procuratore speciale Robert Mueller sulle interferenze russe nelle elezioni presidenziali americane del 2016. Rispondendo alla seconda serie di accuse mosse contro di lui dal team di Mueller, Manafort ha chiesto l'avvio di un processo in un tribunale federale di Alexandria, in Virginia. L'iter giudiziario inizierà il 10 luglio prossimo.

Lo scorso 28 febbraio Manafort, 68 anni, si era già detto non colpevole di avere mentito, di avere riciclato denaro e di avere svolto attività illecite di lobby. In quel caso il processo comincerà il 17 settembre a Washington DC.

Le accuse in tutte e due i casi sono legate al lavoro svolto tra il 2006 e il 2014 per conto di Viktor Yanukovych, l'ex presidente ucraino vicino alla Russia.

L'ex partner d'affari di Manafort che ha a sua volta avuto un ruolo nella campagna Trump, Rick Gates, il mese scorso si era invece dichiarato colpevole, accettando pene ridotte in cambio della collaborazione nell'inchiesta sul Russiagate.

Reazioni

Cosa leggere in seguito