Anac, Labriola (Fi): appalti fermi, governo nomini nuovo presidente

Pol/Gal

Roma, 27 set. (askanews) - "In Italia gli appalti sono completamente fermi, dopo che il precedente Governo gialloverde con il decreto Sblocca Cantieri e la modifica del Codice degli appalti per contrastare la corruzione, ha di fatto provocato una paralisi in tema di lavori pubblici, di piccole e grandi opere. Il nuovo Governo, a cui spetta di nominare il successore del presidente dell'Anac Raffaele Cantone, dovrà considerare che è necessario rilanciare e riorganizzare l'ente. Il nuovo Presidente Anac dovrà regolarizzare il contratto dei dipendenti, non chiaro perché legato alla Presidenza del Consiglio, dovrà scegliere nuovo personale in base agli obbiettivi per sbloccare un Paese economicamente, e non solo, fermo e bloccato. C'è necessità di una figura di elevata professionalità, indipendenza e comprovata esperienza in materia di contrasto alla corruzione. Il Governo per far ripartire il Paese dovrà affidarsi ad una personalità che abbia competenze nelle materie tecniche, giuridiche ed economiche in materia di contratti pubblici, di lavori, servizi e forniture, una figura che dovrà essere la garanzia per avviare una svolta in Anac e nel Paese". Lo dichiara in una nota Vincenza Labriola, deputata di Forza Italia.