Anamorfosi del convento di Trinità dei Monti: la distorsione delle immagini lascia a bocca aperta

In cima alla scalinata di Piazza di Spagna a Roma si erge la Chiesa di Trinità dei Monti, accanto alla quale sorge l’incantevole Convento che fu edificato nel 1500 per ospitare i Padri Minimi di San Francesco di Paola. All’interno di questa struttura sono custoditi veri e propri tesori che offrono al visitatore una straordinaria esperienza artistica e culturale. Famose sono le anamorfosi che si estendono nei due corridoi dei versanti est ed ovest del convento. Si tratta di dipinti murali che per assumere senso e forma vanno guardati lateralmente e non di fronte: uno riproduce San Francesco di Paola sullo Stretto di Messina, l’altro San Giovanni mentre scrive l’Apocalisse. Ma nel convento è possibile ammirare anche la straordinaria decorazione pittorica del refettorio e l’affascinante astrolabio. Foto: Shutterstock