Anatomia reale in realtà virtuale con Anatomage VR

default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 1 set. (Adnkronos Salute) – Arriva in Europa Anatomage VR, un tablet portatile che supporta la realtà virtuale (VR, Virtual reality), capace di riprodurre, senza visori, a partire dai dati reali di anatomia umana, immagini in 3D a colori. Gli studenti possono così interagire con contenuti medicali estremamente accurati, interattivi e dinamici su uno schermo stereoscopico e superare le difficoltà proprie dei metodi di insegnamento tradizionali. Lo comunica, in una nota, Anatomage Inc, leader di mercato nell’ambito della virtualizzazione della tecnologia medicale.

L’Anatomage VR, che entra a far parte dell’ecosistema Anatomage, aumenta il coinvolgimento degli studenti e specialisti durante il processo di apprendimento perché le strutture anatomiche complesse possono essere analizzate tramite visualizzazioni 3D proiettate nello spazio, per una migliore e più efficace comprensione delle relazioni fra organi e apparati. Con un solo tocco – il tablet è touchscreen – è possibile passare dalla visualizzazione 2D standard alle proiezioni olografiche 3D dando agli utilizzatori la possibilità di esplorare il contenuto del dispositivo ed esaminare gli organi, gli apparati e i sistemi del corpo umano semplicemente sfiorando lo schermo.

Anatomage è nota da più di 10 anni per offrire la più dettagliata, accurata e interattiva anatomia umana con l’Anatomage Table. Ora, con l’Anatomage VR, i professori hanno a disposizione una soluzione alternativa e conveniente per accedere ai reali dati anatomici con l’Anatomage Table e visualizzarli in 3D. Il tablet – spiega l’azienda – ha due corpi umani digitalizzati, ricostruiti da cadaveri reali, accuratamente segmentati, uno maschile e uno femminile, che permettono di comprendere in modo semplice i vari concetti di anatomia. In più, gli utilizzatori hanno l’opportunità di imparare come si interpretano in modo esaustivo i dati clinici esplorando un’estesa biblioteca di casi reali composta da Tac e risonanze magnetiche di pazienti per una migliore comprensione delle condizioni fisiologiche di patologie comuni, traumi, e anche malattie estremamente rare.

Inoltre, la possibilità di importare, visualizzare ed esaminare anche i propri file Dicom, rende l’Anatomage VR lo strumento portatile ideale anche per medici e specializzandi che necessitano di avere a disposizione i dati clinici dei loro pazienti. Una riproduzione 3D immediata e comprensibile dell’anatomia di questi ultimi, insieme al possibile riferimento all’anatomia fornite dai due corpi reali presenti nel dispositivo, aiutano anche gli studenti specializzandi a informare meglio i pazienti e ottenere la loro approvazione per l’esecuzione delle procedure necessarie.

Progettato per accompagnare i corsi di scienze mediche e infermieristiche e delle professioni sanitarie, l’Anatomage VR consente di vivere un’esperienza che completa in modo eccezionale la soluzione di apprendimento fornita dall’Anatomage Table, creando diverse attività di laboratorio e sessioni collaborative, in modo che gli studenti apprendano l’anatomia insieme, confrontandosi e mettendo alla prova le loro conoscenze. Grazie all’opportunità di accedere ai dati da qualunque luogo, gli studenti possono rivedere i contenuti affrontati dal professore durante la lezione e di imparare a loro volta.

Da tempo si chiedeva l’introduzione della realtà virtuale (VR) in anatomia. “Sono ora onorato di poter esaudire questa richiesta. Con il lancio del nuovo Anatomage VR, i nostri clienti possono condividere l’emozione della realtà virtuale 3D con i loro studenti. Sono fiducioso che il ricco contenuto da noi offerto sia altamente educativo e credo che la realtà virtuale interattiva farà vivere un’esperienza memorabile agli studenti dei corsi delle professioni sanitarie”, dice Jack Choi, Cief executive officer di Anatomage.