Ance Veneto: "Vanno rivisti criteri zone sismiche"

Ance Veneto: "Vanno rivisti criteri zone sismiche"

Padova, 19 giu. (Adnkronos) – Il Presidente di Ance Veneto, Paolo Ghiotti, sul tema del sisma bonus si pone una domanda: "perché una abitazione in zona 4 che magari richiede interventi urgenti non può ottenere la detrazione del 110% ed una in zona 3 ne accede con facilità trovandosi magari in una situazione migliore?" La risposta è semplice per il presidente di Ance Veneto: "questo perché la mappa delle zone a rischio sismico va rivista. Oggi non è garanzia di sicurezza in quanto rimangono esclusi dagli incentivi circa 165 Comuni su 563. E un numero importante perché questo significa che si saranno ampie zone del territorio che faticheranno ad adeguarsi in termini di sicurezza rimanendo a rischio".

"Il criterio delle zone va esteso perché il fenomeno degli effetti sismici è in continua e costante mutazione e movimento mettendo a rischio alcune zone del Veneto che oggi sono considerate sicure. Si tratta di interventi urgenti che non possono essere rimandati . La posta è in gioco è la sicurezza del territorio che non può essere oggetto di mediazioni perché non possiamo far si che ci siano cittadini di seria A e di serie B".

Per queste ragioni il Presidente di Ance Veneto lancia un appello alle istituzioni e, in particolare, alla Regione: "apriamo un tavolo di confronto per trovare le soluzioni migliori. Ance Veneto è pronta a fare la sua parte e sarà come sempre interlocutore serio ed affidabile. Il nostro obiettivo è uno solo quello di mettere in sicurezza il territorio".