Ancelotti avvisa la Juventus: "Contro il Real la difesa non basterà"

Missione (quasi) impossibile per Juventus e Roma che nei quarti di Champions League affronteranno rispettivamente i Campioni d'Europa del Real Madrid e il Barcellona di Messi.

Carlo Ancelotti, intervistato da 'Il Corriere dello Sport', ammette le difficoltà del sorteggio ma non vede Juventus e Roma già spacciate e dà qualche consiglio ai due tecnici.

"A Wembley, contro il Tottenham, Allegri ha firmato la partita perfetta. Il suo è stato un autentico capolavoro di tattica e di strategia.

La Juve vanta la miglior difesa del campionato, ma puntare soltanto sulla solidità difensiva per eliminare i campioni d’Europa non basterebbe mai. Un goal, il Real te lo segna sempre", avvisa Ancelotti.

PS Ancelotti Juventus Real Madrid

Il tecnico insomma scommetterebbe anche sulla forza offensiva della Juventus: "Hanno Higuain e Dybala in grande condizione. Nulla è impossibile. Senza dimenticare la motivazione psicologica. Questa Juve è più forte di quella di Cardiff ed è molto consapevole della sua forza".

Riguardo a Barcellona-Roma invece Ancelotti ammette: "Il pronostico, la storia dei due club, la qualità dell’organico catalano, l’eccellente rendimento in Champions e nella Liga, la classe immensa di Messi, le sole due reti subite dai blaugrana in questa edizione: tutto dice Barcellona".

La Roma però può ancora sperare: "Ha già compiuto un'impresa eccezionale entrando ai quarti ma a volte, un infortunio, un episodio imprevisto possono cambiare il corso delle sfide.

Di una cosa sono certo: la Roma se la giocherà sino alla fine. Massimo rispetto per il Barça, però nessuna paura. E l’Olimpico la spingerà come solo l’Olimpico sa fare". Basta crederci.