Anche il corpo degli uomini cambia con la paternità come avviene per le donne

·1 minuto per la lettura
Paternità (Photo: Cavan Images via Getty Images/Cavan Images RF)
Paternità (Photo: Cavan Images via Getty Images/Cavan Images RF)

“Come antropologa che studia la paternità umana all’Università di Oxford, mi sono imbattuta in una convinzione diffusa e profondamente radicata tra i padri: che poiché i loro corpi non hanno subìto la miriade di cambiamenti biologici associati alla gravidanza, alla nascita e all’allattamento al seno, non sono così biologicamente e psicologicamente “preparati” alla custodia dei figli come lo sono le donne”. Anna Machin introduce così alla lunga riflessione che fa sul New York Times circa il cambiamento del corpo degli uomini quando diventano padri.

Secondo l’antropologa inglese, infatti, dare alcune spiegazioni “scientifiche” circa la preparazione fisica degli uomini alla paternità, aiuta a fugare più di qualche dubbio sull’insicurezza che molti hanno circa il loro essere “buoni padri”.

“Come dettano le mie esperienze personali e professionali, è improbabile l’idea che i padri siano biologicamente “meno preparati” per la genitorialità”, spiega Anna Machin. “Gran parte del ruolo dei genitori non è istintivo per nessuno. (Ricordo la ripida curva di apprendimento di quei primi giorni di maternità: imparare il significato di ogni pianto del mio bambino, padroneggiare il cambio rapido del pannolino e destreggiarsi con l’enorme quantità di attrezzature necessarie solo per uscire dalla porta)”, spiega.

Non c’è dubbio che i cambiamenti biologici subiti dalla donna durante la maternità siano evidenti e facilmente intuibili. Ma da dieci anni a questa parte, la scienza sta investigando anche quelli degli uomini e le scoperte sono davvero interessanti. Pare infatti, come riportato sull’articolo del New York Times, che sia gli uomini che le donne subiscano cambiamenti ormonali e cerebrali che preannunciano questa transizione chiave ne...

Questo articolo è originariamente apparso su L'HuffPost ed è stato aggiornato.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli