Anche a Milano si festeggia la Giornata mondiale della paella

Lme

Milano, 20 set. (askanews) - Una Giornata mondiale per la paella valenciana: anche a Milano, in questo 20 settembre, si è festeggiato il più noto piatto della cucina spagnola. A presentarcelo Eva Monterde, rappresentante dell'Ente turistico di Valencia. "La paella per noi valenciani - ha spiegato ad askanews - non è solo un piatto, ma è un evento sociale e familiare che riassume molte tradizioni locali. La paella è nata nel parco naturale di Albufera, a dieci km dalla città ed è fatta con ingredienti locali: il riso, di cui abbiamo migliaia di ettari di coltivazioni, il pollo e il coniglio che tenevamo in casa e le verdure coltivate da noi. E così è nato un piatto che ha un apporto nutritivo perfetto, che unisce carboidrati, proteine animali e verdure".

Nel ristorante Albufera, nome quindi molto evocativo, i gestori Alice e Mateus hanno preparato diverse versioni del piatto. E a fare da padrona di casa all'evento c'era anche la direttrice dell'Ente di promozione del turismo spagnolo a Milano, Isabel Garaña. "Io credo - ci ha detto - che oggi questo sia il nostro piatto più conosciuto ed è interessante come si sia andata adattando ai diversi luoghi, quindi non possiamo dire che sia solo un patrimonio della Spagna. In molti Paesi condividiamo la nostra cultura attraverso la paella".

Cultura e cucina, sempre di più vanno di pari passo e sono un elemento di traino non solo per l'offerta della regione di Valencia. "La gastronomia - ha aggiunto la direttrice dell'Ente spagnolo - è una delle principali motivazioni che vengono prese in considerazione per scegliere una destinazione turistica e per la Spagna questo è un asse della politica turistica, perché grazie alla cucina ci si può avvicinare molto alla vera cultura spagnola".

Nella giornata mondiale, anche se solo per 24 ore, i valenciani assicurano di avere messo da parte l'eterna diatriba su quale sia la "vera" Paella, anche se poi Eva Monterde, in italiano, ci ha confessato la sua unica verità: "La vera valenciana - ha concluso - è quella cucinata con il pollo, il coniglio e le verdure. Mai, mai, mai si mettono carne e pesce insieme. La paella mista è vietata da da noi".

E quindi, senza fraintendimenti, buona giornata della Paella a tutti.