Anche per Suzuki Vitara e S-Cross arriva il cambio automatico

Redazione
·3 minuto per la lettura

Tutte hybrid e tutte disponibili con cambio automatico. E quasi tutte 4x4. Suzuki continua il suo cammino nella direzione che negli ultimi anni ha portato la casa giapponese a una crescita costante in Italia. Le ultime ad aggiungere il cambio automatico sono Vitara e S-Cross, che adottano il sistema 6A/T, a sei rapporti, che gestisce in modo ottimale la coppia di 235 Nm erogata dal motore a quattro cilindri turbobenzina 1.4 Boosterjet.

Il sistema ha un peso di soli 74,9 kg, ed e' l'ultima evoluzione realizzata da Suzuki. Veloce ed immediato, il sistema e' pensato anche per il fuoristrada, cui le due vetture sono anche destinate.

Questo tipo di trasmissione e' infatti disponibile, in abbinamento all'allestimento Starview, sia con trazione anteriore che con trazione integrale 4x4 AllGrip Select. Il cambio automatico e' proposto con un sovrapprezzo di 1.500 euro, sia in abbinamento alla trazione anteriore che con quella integrale. Il Vitara e' in vendita a 28.150 euro, servono invece 28.590 euro per la S-Cross.

Nei tratti extraurbani si apprezza l'inserimento tempestivo del rapporto ideale e la prontezza con cui avvengono le scalate in caso di un intervento deciso sull'acceleratore, mentre in autostrada il rapporto piu' lungo consente al motore di girare a regimi ridotti, a tutto vantaggio della silenziosita' e dei consumi, oltre che delle emissioni. L'interazione con il sistema ibrido consente prestazioni ed efficienza invariate rispetto alle corrispondenti versioni a cambio a manuale.

La tradizione Suzuki nell'ambito dei cambi automatici ha infatti origini lontane, che risalgono al 1988 e al lancio della prima generazione di Vitara. Oggi oltre a Vitara e S-Cross, il cambio automatico e' infatti presente sull'intera gamma Suzuki. Il sistema Cvt equipaggia Ignis e Swift, mentre sull'alto di gamma, ovvero Swace e Across ci si affida al sistema epicicloidale sviluppato da Toyota.

Se il sistema Continuously Variable Transmission e' perfetto per l'uso urbano, il 6A/T di Vitara e S-Cross consente un utilizzo ottimale anche fuori citta', mentre la trasmissione a variazione continua di Swace e Across e' perfetto in ogni condizione offrendo maggior confort, tanto che il cambio manuale su questi modelli non e' nemmeno disponibile, e la Swace e' anche l'unica a non avere la versione a trazione integrale.

L'adozione del cambio automatico migliora, e di molto, anche la gestione delle vetture nell'utilizzo in fuoristrada. Basti pensare alla funzione "hill hold", che in caso di ripartenza su una forte pendenza, tiene la macchina ferma per tre secondi in attesa che inizi l'accelerazione. Una soluzione molto pratica, che rispetto a un cambio manuale evita ripartenze complicate. Per il resto le nuove versioni di Vitara e S-Cross con cambio automatico sono identiche a quelle gia' in commercio, con ottima gestione degli spazi interni, ampio bagagliaio e visibilita' ottima.

Tenuta di strada e stabilita' sono in linea con quelle delle vetture di questo segmento, ovvero quello dei Suv duri e puri con ottime capacita' fuoristrada, grazie ad angoli d'attacco e d'uscita generosi capaci di superare pendenze ragguardevoli.

Suzuki Italia punta molto sul cambio automatico, puntando a raggiungere il 15% del suo venduto, pari a 5.500 unita' nel 2021, con l'obiettivo di proseguire la crescita dei primi tre mesi di quest'anno.

(ITALPRESS).

jp/tvi/red