Anche Roma si unisce a Catwalk, evento saudita sulla biodiversità

featured 1669156
featured 1669156

Roma, 10 nov. (askanews) – Una buona causa che Roma e i romani hanno sposato con gioia. Si chiama #Catwalk ed è uno dei tanti eventi organizzati in tutto il mondo sulla conservazione della biodiversità e la tutela dei grandi felini. Nello scenario unico di Villa Borghese a Roma, sabato 5 novembre l’Ambasciata saudita in Italia ha organizzato una passeggiata per sensibilizzare le persone e l’opinione pubblica sull’importanza della conservazione della biodiversità, anche attraverso la tutela dei grandi felini.

Organizzata dalla Fondazione Catmosphere, la seconda edizione di Catwalk ha posto l’accento sul benessere comune, il collective well-being. La manifestazione nasce dall’iniziativa della principessa Reema bint Bandar Al-Saud, ambasciatrice dell’Arabia Saudita negli Stati Uniti, fondatrice della Fondazione Catmosphere.

I partecipanti a Catwalk hanno passeggiato immersi nella natura, nello splendido scenario del parco di Villa Borghese a Roma, per sottolineare come i grandi felini vivano sotto minaccia di estinzione, soprattutto a causa delle precarie condizioni dei loro habitat naturali. “Gli effetti del cambiamento climatico rendono sempre più evidente che il benessere dell’umanità, della fauna selvatica e degli ambienti da cui dipendiamo sono tutti interconnessi”, ha sottolineato il portavoce dell’Ambasciata e Capo dell’Ufficio Media, Ali Alomarey, “Sfilare a sostegno di CATWALK significa sensibilizzare la comunità sulla necessità di preservare la biodiversità, in particolare i grandi felini, e salvaguardare il nostro pianeta per il benessere collettivo.”

L’iniziativa ha anche sottolineato benefici fisici e mentali dell’attività fisica, elementi fondamentali della Saudi Vision 2030. E ribadito l’importanza di un tema internazionale centrale come quello della sostenibilità, al centro del Saudi Green Initiative Forum, evento tra quelli della Cop27 in Egitto.

All’edizione 2022 di Catwalk hanno partecipato oltre 64mila persone, in 119 Paesi: numeri in notevole crescita rispetto a quelli del 2021. La Fondazione Catmosphere può contare sul sostegno di partner del livello del CIO (Comitato Olimpico Internazionale), di Special Olympics, Peace & Sport, Google e The Association For International Sport for All.