Anci, 500 adesioni a "Fermenti in Comune"

·1 minuto per la lettura

ROMA (ITALPRESS) - "Un grande successo con quasi 500 piccoli Comuni che hanno partecipato a questo Avviso pubblico di un progetto legato ad un settore fondamentale, quello delle politiche giovanili, che hanno un forte impatto sui territori. Se così tanti sindaci hanno deciso di partecipare a questa iniziativa, vuol dire che nei Comuni c'è grande attenzione nei confronti di progettualità innovative a favore dei giovani e con il coinvolgimento dei giovani". Roberto Pella, vicepresidente vicario Anci e delegato alle Politiche giovanili, è molto soddisfatto della partecipazione all'Avviso pubblico "Fermenti in Comune" per la quale è stata pubblicata la graduatoria relativa ai piccoli Comuni.

"Con quasi due milioni di euro siamo riusciti a finanziare questa linea di attività che consentirà a 35 piccoli Comuni in Italia di poter avere - sottolinea Pella - una progettualità molto concreta e significativa per avviare sui territori un rafforzamento del tessuto sociale, in un'ottica di sviluppo locale e di pieno coinvolgimento dei giovani".

Un risultato molto significativo per il quale il vicepresidente vicario Anci ringrazia "il Dipartimento delle politiche giovanili e l'attuale ministro Dadone con cui è in atto una forte interlocuzione per continuare questa iniziativa su progetti mirati a favore dei giovani. Questa partecipazione dimostra quanto i sindaci possano essere oggi protagonisti - conclude Pella - delle scelte fondamentali a favore dei giovani".

(ITALPRESS).

sat/com

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli