##Anci, da oggi l'assemblea dei sindaci: Decaro corre verso il bis

Rus

Arezzo, 19 nov. (askanews) - E' il giorno di Antonio Decaro. Il sindaco di Bari sarà confermato questa mattina (probabilmente per acclamazione) presidente dell'Associazione nazionale dei Comuni italiani nel corso dell'Assemblea congressuale dell'Anci che si terrà alla Fiera di Arezzo. L'elezione di Decaro, che guida l'Anci dall'ottobre 2016, e dei nuovi vertici dell'associazione, rappresentano il primo passaggio di un appuntamento politico molto atteso che oggi vedrà il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, presente ai lavori di Arezzo. Tra domani e giovedì sarà la volta del Governo quasi al completo. A cominciare dall'atteso intervento del presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, e dei ministri Roberto Gualtieri, Luciana Lamorgese, Francesco Boccia, Sergio Costa, Paola De Micheli, Fabiana Dadone. I lavori saranno chiusi giovedì con l'intervento del presidente della Camera, Roberto Fico.

"Ascoltare, decidere, migliorare" è lo slogan di quest'assemblea annuale che, nonostante il parterre di primissimo livello, resta la grande palestra di confronto tra i sindaci del paese. A cominciare da quelli delle grandi città: Raggi, Sala, Appendino, Orlando, De Magistris, Falcomatà, ci saranno davvero tutti.

C'è attesa per capire come si potrà intervenire sulla manovra economica. Nella legge di bilancio entrata in Parlamento, ci sono tante novità per i Comuni: il rifinanziamento degli investimenti, il fondo Imu-Tasi, la riforma della riscossione ancorata a norme del 1910. Ma gli occhi di primi cittadini sono puntati sul cantiere della manovra perché ci sono partite aperte molto importanti. Si tratta di questioni tecniche che per i sindaci sono vitali come, ad esempio, l'aumento della percentuale di accantonamento del Fondo crediti di dubbia esigibilità, il ripristino dei 563 milioni di euro non ancora riaccreditati sul Fondo di solidarietà comunale, l'assenza di un percorso sui livelli essenziali delle prestazioni per gli enti meno dotati e tutta la partita dei ritardi di pagamento della Pubblica amministrazione. Partite aperte che ad Arezzo potrebbero trovare una risposta.