Anci Pari opportunità, a Bologna Stati generali amministratrici -2-

Red/Cro/Bla

Roma, 7 nov. (askanews) - La giornata si articolerà in due sessioni, una plenaria (10 - 13) che si concentrerà sulle politiche di genere puntando sul ruolo delle donne in Italia all'indomani della crisi, sulla rappresentanza di genere nelle amministrazioni comunali, i centri antiviolenza quali presidi fondamentali dei servizi territoriali e sull'importanza dell'uguaglianza di genere anche rispetto allo sviluppo del Paese e una tematica (14 - 16) che vedrà confrontarsi, in tre gruppi di lavoro paralleli, mondo della politica, dell'associazionismo, della ricerca. Il dibattito del pomeriggio ruoterà su tre asset: "Le donne e il lavoro, la cura e la conciliazione" coordinato da Daria Colombo, delegata del sindaco alle Pari opportunità del Comune di Milano; "Azioni di contrasto alla violenza contro donne e minori, Piano nazionale antiviolenza", coordinato dall'assessora alle Pari opportunità di Bologna, Susanna Zaccaria e che focalizzerà l'attenzione, tra l'altro, sull'importanza dell'educazione alla non violenza a partire dall'infanzia. Infine, una sessione coordinata dall'assessora alla città solidale e inclusiva di Bari, Francesca Bottalico "Nuove cittadine, esperienze e pratiche con le comunità". Quest'ultima sarà dedicata a come i diritti umani possano rafforzare le prospettive di una crescita equa di genere.

La giornata di lavori registrerà, tra gli altri, gli interventi della ministra della Famiglia e delle Pari opportunità Elena Bonetti, del presidente dell'Anci e sindaco di Bari Antonio Decaro, del segretario generale Anci Veronica Nicotra, della statistica Linda Laura Sabbadini e di Ingrid Bellander Todino, capo della Gender Equality Unit, direzione generale Giustizia e Consumatori della Commissione Europea. Sarà possibile seguire in streaming l'evento sul sito anci.it.