Anci: subito confronto col governo per priorità agenda urbana

Red/Sav

Roma, 6 set. (askanews) - "Mi dispiace per i ministri appena incaricati, ma devo avvertirli che noi non perderemo tempo: chiederemo subito al nuovo governo di aprire un confronto serrato per una programmazione vera, di lungo periodo: una agenda urbana per le città e l'agenda del controesodo per contrastare lo spopolamento dei piccoli Comuni. Serve un investimento concreto e strutturale sulla digitalizzazione e sulla semplificazione dei nostri enti perché non possiamo continuare a parlare di futuro senza avere gli strumenti e le parole per farlo. È come scrivere un libro senza conoscere l'alfabeto. Serve un nuovo protagonismo dei Comuni". Lo ha detto Antonio Decaro, sindaco di Bari e presidente dell'associazione nazionale dei Comuni, intervenendo all'assemblea di Anci giovani amministratori, "Manteniamo le promesse", in corso oggi e domani a Olbia.

Alla manifestazione, giunta alla sua decima edizione, hanno partecipato trecento tra sindaci, assessori, consiglieri comunali under 35, scambiandosi esperienze e proposte in merito all'emergenza climatica e al futuro sostenibile, all'economia circolare e alla partecipazione attiva. Partendo da un assunto: i sindaci, gli amministratori locali, tra tutte le istituzioni primo punto di riferimento per i cittadini, devono essere interlocutori ascoltati e protagonisti del rilancio del Paese. (Segue)