Ancona, bocconi ripieni di chiodi per i cani: fermato l'odiatore

·1 minuto per la lettura
Uccideva cani con bocconi pieni di chiodi
Uccideva cani con bocconi pieni di chiodi

É successo ad Ancona: un pensionato di 80 anni è stato denunciato dopo che è stato scoperto a lasciar per strada e per i parchi polpette avvelenate piene di chiodi o viti. A coglierlo sul fatto è stato un carabiniere: ha beccato l’anziano proprio mentre armeggiava con i fazzolettini, nei quali nascondeva il cibo. Il motivo? L’uomo non ha al momento saputo spiegare il perchè di queste sue azioni oscene. Per l’accaduto sono intervenuti i vigili urbani, che hanno prelevato l’80enne per portarlo in caserma.

Pensionato odiatore di cani: lasciava in giro bocconi ripieni di viti

La segnalazione è partita in via Crocioni, ma ci sono stati ritrovamenti di altre polpette pericolose in diversi altri luoghi della città: ad esempio a piazza Salvo d’Acquisto, via Ginelli, via Brecce oppure nell’aria cani di via Sacripanti o nei parchi nelle vicinanze.

La prima ad accorgersi di tutto è stata una residente, che si sistemava la stanza della sua abitazione, come riporta AnconaToday. La donna si è accorta che il pensionato passeggiava e nel mentre lasciava cadere dei fazzoletti: “Stavo sistemando la camera di mio figlio, quando ho visto dalla finestra della cameretta un anziano signore che camminava in strada e, nel frattempo, trafficava con dei fazzoletti di carta buttandone alcuni sul marciapiede. Quegli strani gesti mi hanno insospettito. Così ho allertato subito il mio compagno al piano di sotto“. A quel punto ha deciso di avvisare subito i carabinieri, sebbene ad Ancona da dicembre ci siano state decine di segnalazioni di questa tipologia.