Ancona: Faraone, 'condanna senza se e senza ma a chi vuole fermare riformismo'

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 19 set (Adnkronos) – "Ancora proiettili per Marco Bentivogli. Continuano a minacciarlo. Mantengono la macabra promessa questi vigliacchi. Una anno fa in una busta con tre proiettili, il messaggio inquietante: "Festeggeremo insieme l'accordo di Pomigliano ovunque a Roma o ad Ancona, non bastano le dimissioni"'. Lo dice Davide Faraone, presidente dei senatori di Iv.

"La minaccia si riferiva al patto siglato nel 2011 da Bentivogli sulla Fiat a Pomigliano, a seguito del quale il sindacalista era già stato raggiunto da varie minacce di morte, motivo per cui gli fu assegnata la scorta -prosegue-. A Marco la mia vicinanza, e a chi vuole fermare le persone perbene, il vento del riformismo, la condanna senza se e senza ma".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli