Ancora due giorni di caldo anomalo, poi le temperature caleranno

AGF

AGI - Halloween e Ognissanti ancora con caldo anomalo, ma è in arrivo un ciclone con piogge autunnali e neve in montagna. L'Italia si trova ora in una 'bolla africana', con un contesto meteo davvero eccezionale, sia per la durata piuttosto lunga di questa fase anomala, sia per le temperature che si mantengono su valori straordinariamente sopra la media.

Tuttavia, dopo le giornate di Halloween e di Ognissanti con ancora tanto caldo da Nord a Sud, nel corso della settimana è atteso un nuovo stravolgimento, con l'arrivo di una perturbazione atlantica che porterà tante piogge e un generale crollo delle temperature.

Antonio Sanò, direttore e fondatore del sito 'www.iLMeteo.it' comunica che le giornate di oggi e domani trascorreranno all'insegna di un tempo ampiamente stabile - qualche pioggia solo al nordovest, segnale di un cambiamento - con temperature fuori dal normale; poi, da mercoledì 2 novembre, potrebbero notarsi i primi segnali di una vera e propria svolta.

Nella seconda parte della settimana si formerà infatti un vortice mediterraneo che manterrà viva una forte instabilità con il rischio di intensi rovesci temporaleschi, inizialmente al nord e sulla Toscana, ma poi anche sul resto del centro.

Attenzione poi alla neve, che venerdì potrà cadere fino a 1500 metri sulle Alpi, a quote più elevate lungo l'Appennino. Le temperature, dunque, si abbasserebbero in maniera decisa rispetto alle ultime settimane, portandosi su valori più consoni al periodo: almeno inizialmente, non si potrà parlare di un vero e proprio freddo, ma non si parlerà più di caldo eccezionale.

"Porta Atlantica", dunque, di nuovo spalancata: in gergo meteorologico, spiega Sanò, questo termine sta a significare che non vi sono ostacoli per le perturbazioni in discesa dall'oceano affinché possano arrivare sul nostro Paese, portando, di conseguenza, fasi meteo decisamente piovose per molte regioni italiane.