Ancora rovesci al Nord, bel tempo al Centro e Sud: il meteo del 9 e 10 novembre

Ancora rovesci al Nord, bel tempo al Centro e Sud: il meteo del 9 e 10 novembre

Le previsioni dell'Aeronautica militare per venerdì 9 novembre sull'Italia. 

Al Nord: molte nubi con precipitazioni associate su Liguria, Piemonte, Valle d'Aosta e Lombardia, più estese sulla Liguria centrale dove potranno anche risultare intense e a carattere di rovescio o temporale, in parziale miglioramento dal pomeriggio a eccezione della Liguria; foschie dense e nebbie in banchi sulle restanti aree pianeggianti, in parziale diradamento diurno e in nuova formazione dopo il tramonto, nuvolosità irregolare sulle restanti aree con nubi meno consistenti su rilievi e colline dell'Emilia-Romagna.

Al Centro e Sardegna: sereno o poco nuvoloso sulle regioni peninsulari, salvo locali addensamenti al mattino su Toscana, Umbria e coste laziali e con locali banchi di nebbia al primo mattino nelle valli e sulle zone pianeggianti, in attesa di velature anche estese in arrivo per la tarda serata/fine giornata; nuvolosità irregolare sulla Sardegna, con addensamenti maggiori inizialmente sul settore orientale ma in generale intensificazione e con precipitazioni possibili dal pomeriggio su quello occidentale.

Al Sud e Sicilia: sereno o poco nuvoloso salvo locali addensamenti sulla Sicilia e, fino metà giornata, sulla puglia meridionale. Nubi in ulteriore aumento durante il pomeriggio sull'isola, con isolate precipitazioni serali sul settore di nord-ovest e occasionalmente anche sulle coste orientali. Nottetempo e al primo mattino foschie anche dense e locali nebbie in banchi sulle aree pianeggianti di Puglia e Campania.

Temperature: minime in lieve calo su Puglia, Marche, Umbria, Toscana, Emilia-Romagna, Veneto e Friuli-Venezia Giulia, stazionarie sulle rimanenti regioni; massime in lieve calo su Piemonte, Emilia-Romagna, Marche, coste abruzzesi e Puglia settentrionale, senza variazioni sul resto d'Italia. Venti: da deboli a moderati meridionali sulla Sardegna; deboli variabili sul restante territorio, salvo residui rinforzi settentrionali su Puglia e aree ioniche peninsulari fino metà giornata. Dal pomeriggio generale rotazione dai quadranti meridionali al sud e sulle regioni centrali peninsulari e da quelli orientali al nord, in lenta intensificazione su Sicilia occidentale, coste di Toscana e Lazio e sulla Liguria. Mari: molto mosso il mare di Sardegna; poco mossi medio-alto Adriatico, Tirreno centro-settentrionale e sud-orientale e settore sud dello stretto di Sicilia, con moto ondoso in aumento a eccezione del medio-alto Adriatico e del Tirreno sud-orientale; mossi i restanti mari, con moto ondoso in diminuzione su basso Adriatico e Ionio settentrionale e in aumento su canale di Sardegna e settore ovest del mar Ligure.

Le previsioni dell'Aeronautica militare per sabato 10 novembre

Al Nord: cielo molto nuvoloso o coperto su gran parte del territorio con deboli precipitazioni sulle regioni centroccidentali, più intense e a carattere di rovescio o temporale sulla Liguria; qualche fiocco di neve sui rilievi occidentali oltre i 2700 metri dalla serata. Foschie dense sulla pianura Padana centrorientale al mattino e dopo il tramonto.

Al Centro e Sardegna: nuvolosità compatta sulla Sardegna con deboli piogge in attenuazione dalla serata; al mattino estese velature sul settore peninsulare, mentre dal pomeriggio aumento della nuvolosità compatta sulla Toscana con piogge o rovesci lungo le aree costiere e contestuale diradamento delle velature sul resto del centro.

Al Sud e Sicilia: addensamenti compatti sulla Sicilia con fenomeni diffusi, a prevalente carattere temporalesco, in temporanea intensificazione durante le ore centrali della giornata; cielo molto nuvoloso o coperto lungo le aree costiere ioniche con deboli piogge sparse; velato sulle restanti zone in graduale dissolvimento dal pomeriggio.

Temperature: minime in lieve aumento lungo le aree costiere tirreniche e sulla Sicilia, in debole calo sul molise, generalmente stazionarie altrove. Massime in calo sulle due isole maggiori e senza variazioni di rilievo sul resto del Paese. Venti: deboli sudorientali sulle regioni ioniche e di direzione variabile altrove. Mari: molto mosso il canale di Sardegna con moto ondoso in attenuazione serale; da mosso a molto mosso lo stretto di Sicilia e mare di Sardegna; mossi Tirreno e mar Ligure, da poco mosso a mosso lo Ionio; poco mosso l'Adriatico.