Ancora scontri a Hong Kong

webinfo@adnkronos.com

Ancora scontri a Hong Kong, dopo che la polizia ha caricato una manifestazione convocata per esprimere solidarietà ai giornalisti e alla comunità musulmana. Gli agenti, in tenuta anti sommossa, hanno usato i gas lacrimogeni per attaccare i manifestanti che si erano riuniti nel quartiere di Tsim Sha Tsui. La reazione dei dimostranti ha portato a numerosi arresti, mentre anche i passanti che si trovavano nella zona, nota per lo shopping, sono rimasti coinvolti negli scontri. La manifestazione era stata convocata in risposta ai recenti incidenti nei quali la polizia aveva usato gli idranti, caricati con sostanze irritanti, contro una moschea e i giornalisti presenti.