Ancora tanta pioggia e neve: ecco dove

webinfo@adnkronos.com
·2 minuto per la lettura

Un nuovo centro di bassa pressione si appresta a colpire gran parte delle regioni italiane con precipitazioni diffuse su quelle centrali, al Nordovest e in Campania. Il nuovo afflusso di aria fredda in quota farà scendere la quota della neve che cadrà abbondante sugli Appennini centrali sopra i 5-600 metri (soprattutto tra Lazio e Abruzzo) e fino a quote prossime alla pianura al Nordovest (imbiancato tutto il cuneese e il torinese).

Il team de iLMeteo.it comunica che alla vigilia dell’Epifania precipitazioni diffuse interesseranno Toscana, Umbria, Lazio e Appennini centrali con neve copiosa sopra i 5-600 metri. Maltempo anche al Nordovest e dal pomeriggio sul resto del Nord (neve sul cuneese e in collina sul resto del Piemonte). Nel pomeriggio è attesa una fase di maltempo tra frusinate, aquilano, isernino e casertano con piogge forti e neve a 500 metri. La perturbazione abbandonerà l’Italia nel giorno dell’Epifania quando ci saranno residue precipitazioni al Nord (nevose sui rilievi del Triveneto), sull’alta Toscana e sulla Campania. Giovedì e venerdì il clima si raffredderà ulteriormente con giornate di ghiaccio in Piemonte e precipitazioni che interesseranno soltanto la Sardegna e a carattere sparso il Centro-Sud. Novità invece per il weekend; una nuova perturbazione calamiterà aria fredda dai Balcani e tra sabato e domenica farà nevicare fino in pianura in Toscana e al Nord.

Oggi - Al nord: cielo coperto, neve sul cuneese, nel pomeriggio piogge. Al centro: maltempo con neve copiosa dai 5-600 metri. Al sud: peggiora in Campania.

Mercoledì 6 - Al nord: neve sui rilievi del Triveneto, a tratti asciutto altrove. Al centro: instabile sull’alta Toscana. Al sud: piogge in Campania, Basilicata e Puglia.

Giovedì 7 - Al nord: nebbia e freddo. Al centro: peggiora dalla Sardegna verso Lazio, Abruzzo e Molise. Al sud: qualche pioggia in Campania.

Nel weekend arriverà una perturbazione nevosa.