Ancora tensione a Hong Kong, polizia usa lacrimogeni

Mos

Roma, 14 ago. (askanews) - La tensione a Hong Kong non è scemata. Davanti alla stazione di polizia di Sham Shui Po gli agenti hanno sparato lacrimogeni contro i manifestanti, dopo che questi hanno rifiutato di sgomberare l'area e hano continuato a usare raggi laser contro l'edificio. Lo scrive il Sough China Morning Post.

L'episodio di è verificato fuori dal centro commerciale Dragon, in prossimità della stazione di polizia, un punto dove più volte ci sono scontri tra manifestanti pro-democrazia e polizia in questi tre mesi di proteste. (Segue)